Surfer Joe VINTAGE Festival 2016

11977_816761308430237_709723805166659604_nVENERDI’ 27 MAGGIO
Olly Riva & the SoulRockets
Plastic Man
GoldenShower Porky’s Bros

SABATO 28 MAGGIO
I belli di Waikiki
The Beat Barons
Tintinette Swing Orchestra
Capt Crunch and The Bunch
Atollo13

DOMENICA 29 MAGGIO
Germano Ciavone & Denny Rocchio Bluegrass Duet
The Rat Pack Tribute
Gli Ambasciatori dell’Amore

SABATO 28 MAGGIO ore 17.00
Marco Guglielmino ed Eleonora Santoro, dell’associazione Latinswing (dal 2014 attivi nel mondo delle gare e vice-campioni italiani in carica di Boogie Woogie) ci intratterranno con un’ora di lezione di LINDY HOP, uno dei balli swing più in voga del momento.
Cos’è il lindy hop?
Lindy Hop è il ballo che a partire dagli Anni ’20 spopola negli Stati Uniti senza concorrenza. Il suo sviluppo è stato costante, e questa è stata la caratteristica fondamentale che ha portato il Lindy Hop ad aprire una valanga inarrestabile di passi sempre nuovi che riflettevano i ritmi e le dinamiche complesse della forma di musica jazz sulla quale veniva ballato: lo swing. Dalle migliori sale da ballo ai più piccoli vicoli di strada, ovunque, dove la musica ne regalava l’occasione, il Lindy Hop predominava; tanto da dare origine alla SWING ERA.

DOMENICA 29 MAGGIO ore 15.00
Serena Sicilia per ben 11 anni ha studiato danze latino americane a livello agonistico ottenendo buonissimi risultati nazionali ed internazionali. Nel 2010 vince la coppa Italia e finale al campionato italiano, semifinalista nella World Open Latin di Salsomaggiore che interessa ballerini di tutto il mondo. Attiva già da 4 anni come insegnante presso la scuola di danza “Accademia della danza”, dei corsi di danze latino americane da competizione, propedeutica e syncro latin. Serena ci intratterrà con il quinto ballo delle danze latino americane: Jive (le precedenti sono Samba, Chachacha, Rumba, PasoDoble).
Il jive si ispira al Boogie-Woogie, per la musica e la velocità dell’esecuzione ma per quanto riguarda le figurazioni ed i movimenti si avvicina allo swing. Nella sua prima formulazione il jive veniva ballato esclusivamente dai sud americani, successivamente si espanse in America dove furono apportate modifiche tecniche. Con l’evoluzione del jazz verso il bebop, il break-away (due passi in contro tempo) divenne la base del rock’n’roll, mentre il jive fu sottoposto ad una serie di revisioni e perfezionamenti stilistici che hanno fatto di di questa danza uno dei balli, ancor oggi, più prestigiosi a livello internazionale. Durante il work shop sarete invitati a conoscere l’esecuzione della base e di alcune figurazioni tipiche di questa danza…ovviamente tutto all’insegna del divertimento.

AL TERMINE DI OGNI WORK SHOP CI SARA’ UN’ESIBIZIONE DEI BALLERINI DI CIRCA 30 MINUTI. IL PUBBLICO VERRA’ COINVOLTO ED INVITATO AD IMPARARE INSEME AD INSEGNANTI E BALLERINI!

11977_816761308430237_709723805166659604_n

Powered & Managed by DURANTI PUBBLICITÀ
P.IVA 01772560494 • Sede Legale: Via Solferino 59, Livorno
in collaborazione con Stefano Ph.

Translate »